Per un weekend per tutta la famiglia colorato, divertente e solidale, vi segnaliamo il ritorno di TUTTAUNALTRAFESTA, fiera del commercio equo e dell’economia solidale, a ingresso libero da venerdì 19 a domenica 21 maggio nei giardini del PIME in via Mosé Bianchi 94 a Milano.

Oltre alla presenza di moltissimi stand (fra cui anche quello di Fondazione Arché!) – con un’attenzione particolare al commercio equo e sostenibile, ai prodotti biologici e cruelty-free e ai progetti d’impresa al femminile –  il programma di quest’anno si articola fra eventi e approfondimenti sul tema delle migrazioni e dell’accoglienza, con concerti, spettacoli, testimonianze e approfondimenti, oltre a numerosi laboratori e animazione per i bambini.

Per scoprire il programma nel dettaglio e prenotare le attività CLICCA QUI!

Tra i momenti centrali di venerdì 19 vi saranno alle 18.30 un aperitivo solidale con testimonianze dei profughi ospiti nella Caserma Montello e la presentazione di «E tu chi sei? L’Okapi», un racconto per bambini e adulti alla scoperta dell’animale più misterioso del Congo, curato dal Coe (Associazione Centro Orientamento Educativo). Alle 21.00 lo spettacolo Bilal – Nessun viaggiatore è straniero, tratto dal libro “Bilal -Viaggiare, lavorare, morire da clandestini” del giornalista Fabrizio Gatti (presente per raccontare l’attualità di questo tema), in una serata speciale a sostegno dei progetti del PIME e di Medici Senza Frontiere per l’assistenza ai profughi.

Per i più sportivi, si apriranno gli eventi di sabato 20 con la partenza alle 9.30 a QT8 della Run 4 Dignity, corsa/camminata solidale di 5 km in collaborazione con Marziani Inside, con arrivo al Pime. Alle 18.15 si esibirà il coro di 250 giovani della scuola di musica Cluster, con un repertorio dal gospel al pop, dal jazz al musical.

Fra gli appuntamenti di domenica 21, alle 11.30 messa con padre Alejandro Solalinde, prete coraggio messicano, candidato al premio Nobel per la pace nella chiesa di San Francesco Saverio. Alle 16.00 quarta edizione di Chorus Contest, concorso tra cori all’insegna dell’intercultura, e alle 17.00 il FlashMob «Abbattiamo i muri».

Molto ricco anche il programma di attività e laboratori per bambini e ragazzi: visite guidate gratuite al Museo dei Popoli e delle Culture (su prenotazione), dimostrazioni di tiro con l’arco, lezioni di clowneria e acrobazie, laboratori di falegnameria, cucina e giardinaggio, momenti di narrazione di fiabe dall’Africa. I laboratori sono a iscrizione obbligatoria presso il festival il giorno stesso dalle 9.30 per la mattina e dalle 13.45 per il pomeriggio; costo 5 euro a bambino.