Come ogni anno a partire dalla sua istituzione nel 1994 da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, il 15 Maggio si celebra la Giornata Internazionale delle Famiglie. Questa ricorrenza è un’occasione per ragionare sul ruolo delle famiglie nella società e per promuovere politiche e azioni di sostegno alle famiglie e volte a garantire il benessere delle persone che le costituiscono, in risposta ai cambiamenti delle strutture sociali ed economiche che continuamente influenzano e modificano l’aspetto e l’equilibrio delle famiglie di tutto il mondo.

Quest’anno, la Giornata il tema della giornata “Famiglie, educazione e benessere” è volto a sensibilizzare sul ruolo che la famiglia ricopre nel promuovere l’educazione nella prima infanzia e le opportunità di apprendimento lungo tutto l’arco di vita di bambini e giovani (comprendendo la partecipazione di tutti i suoi membri: genitori, nonni, fratelli e sorelle…). L’attenzione si concentrerà in particolare sulle buone pratiche per l’equilibrio tra lavoro e famiglia e sulle modalità per assistere i genitori nei loro ruoli educativi.

La Giornata si propone anche di riflettere sull’importanza delle conoscenze, delle competenze e delle azioni necessarie per “garantire un’educazione inclusiva e di qualità per tutti e promuovere l’apprendimento lungo tutto l’arco di vita”.

Questi traguardi sono compresi tra gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, creati e promossi dall’ONU con l’intento di mobilitare gli sforzi dei Paesi del mondo per porre fine a tutte le forme di povertà, combattere le disuguaglianze e affrontare il cambiamento climatico, assicurandosi comunque che nessuno sia lasciato indietro.